LisbonLisboaPortugal.com

La miglior guida indipendente a Lisbona

LisbonLisboaPortugal.com

La miglior guida indipendente a Lisbona

Padrão dos Descobrimentos: il Monumento alle Scoperte a Lisbona

Il Padrão dos Descobrimentos è un imponente monumento che celebra l’"Età delle Scoperte" portoghese del XV secolo. Durante questa era, coraggiosi marinai ed esploratori stabilirono il Portogallo come la nazione marittima più potente del suo tempo.

Il Monumento delle Scoperte si trova lungo la riva dell'estuario del Tejo ed è stato originariamente costruito per l'Esposizione Universale del 1940, tenutasi nel quartiere di Belém a Lisbona. La struttura iniziale, fatta di legno e gesso, non era fatta per essere permanente e fu smantellata dopo l'evento. Negli anni Sessanta, il monumento fu ricostruito utilizzando pietra calcarea, cemento e acciaio per commemorare il 500° anniversario della morte di Enrico il Navigatore (Infante Dom Henrique).

Alto ben 52 metri, il Padrão dos Descobrimentos domina la costa di Belém. In cima al monumento c'è una piccola piattaforma di osservazione che offre alcune delle migliori viste panoramiche del quartiere di Belém e dell'estuario del Tejo.

 

 

Il Monumento alle Scoperte rappresenta una caravella portoghese. Lungo entrambi i lati del monumento sono raffigurati importanti esploratori e personaggi di spicco dell'epoca delle scoperte, con Enrico il Navigatore in primo piano. Tra queste figure si trovano numerosi simboli nascosti ed elementi del patriottismo portoghese, che senza una guida possono passare inosservati.
Articoli correlati: Guida al quartiere di Belém

Padrão dos Descobrimentos Lisbona

Il Padrão dos Descobrimentos visto dall'estuario del Tejo

Informazioni turistiche sul Padrão dos Descobrimentos

Il Padrão dos Descobrimentos si trova nel quartiere di Belém alle coordinate GPS: 38.6936, -9.205 (link a Google Maps). Il miglior mezzo di trasporto per raggiungere Belém è il tram E15.

Durante la visita al monumento, è possibile esplorare tre aree principali: l'esterno, le sale espositive e la piattaforma di osservazione. Per molti visitatori, vedere solo l'esterno è sufficiente; tuttavia, la piattaforma offre una delle migliori viste sulla costa di Belém.

Il biglietto d'ingresso per l'esposizione e la piattaforma di osservazione è di 10 € per gli adulti, 5 € per i senior (65+) e 5 € per i giovani (dai 13 ai 25 anni). I bambini sotto i 12 anni possono entrare gratuitamente. Se desideri solo visitare le sale espositive, il biglietto d'ingresso è di 5 € per gli adulti, 4,30 € per i senior e 2,50 € per i giovani.

Il monumento è aperto dalle 10:00 alle 19:00 in estate e dalle 10:00 alle 18:00 in inverno, è l'ultimo ingresso è permesso 30 minuti prima della chiusura. Durante la stagione invernale, il monumento è chiuso il lunedì. Una visita dura normalmente circa 20 minuti per le sale espositive (che possono variare) e 15 minuti per la piattaforma di osservazione.

Padrão dos Descobrimentos vista

La vista verso ovest in direzione della Torre di Belém dalla cima del Padrão dos Descobrimentos

Padrão dos Descobrimentos

La forma audace del Padrão dos Descobrimentos può sembrare fuori luogo nella storica Belém, ma il monumento è in realtà costruito con la stessa pietra calcarea utilizzata per costruire la Torre di Belém e il Mosteiro dos Jerónimos.

Il simbolismo nascosto nel Monumento delle Scoperte

Il "classicismo austero" del Padrão dos Descobrimentos può inizialmente farlo apparire come un monumento troppo imponente, ma ci sono numerose trovate artistiche intelligenti e molto simbolismo nascosto da scoprire sulla struttura.

Visto dal lato dell'acqua, il monumento assomiglia alla prua di una caravella. È la stessa nave che la figura di Enrico il Navigatore tiene tra le sue mani. I tre archi ondulati che dominano il lato del monumento sono versioni stilizzate delle vele, che somigliano di nuovo all’imbarcazione nelle mani di Enrico.

Enrico tiene in mano una caravella

Enrico tiene in mano una caravella

Quando si osserva il Padrão dos Descobrimentos da dietro, per esempio dal Mosteiro dos Jerónimos, assume la forma di una croce latina. Tuttavia, quando lo si osserva da vicino, al suo interno si può chiaramente vedere una spada rivolta verso il basso. Questo simbolismo mostra la stretta relazione tra la spada e la croce, poiché gli esploratori del XVI secolo usavano regolarmente la spada per diffondere il cristianesimo.

This symbolism displays the close relationship between the sword and the cross, with the 16th-century explorers routinely using the sword to aid the spread of Christianity.

Padrão dos Descobrimentos

Il retro del Padrão dos Descobrimentos con l'icona sulla spada che si estende per gran parte della sua lunghezza

La scultura di Pêro da Covilhã sul lato occidentale tiene la bandiera dell'Ordine del Cristo, la società portoghese dei Cavalieri Templari. Questo influente ordine religioso, con sede nella città di Tomar, probabilmente finanziò le prime spedizioni del XV secolo ideate da Enrico il Navigatore.

Sul lato orientale della statua si vedono Bartolomeu Dias e Diogo Cão che piantano un Padrão. Queste colonne di pietra erano erette dagli esploratori portoghesi per rivendicare nuove terre e recavano inciso lo stemma portoghese. Diogo Cão piantò un Padrão a Capo Cross (Namibia) nel 1486, mentre Bartolomeu Dias navigò intorno alla punta meridionale dell'Africa e ne piantò uno alla foce del fiume Boesmans (Sudafrica) nel 1488.

Tutte le statue sono scolpite in pietra calcarea Lioz, lo stesso materiale utilizzato per il Mosteiro dos Jerónimos e la Torre di Belém. Questa pietra rara proviene solo dalle colline della regione di Sintra.

Chi sono le figure del Padrão dos Descobrimentos?

Il lato orientale del Padrão dos Descobrimentos raffigura gli esploratori marittimi dell’Età delle Scoperte. Quando osservi questo lato del monumento, ti trovi di fronte all'estuario del Tejo verso il mare aperto, proprio come questi esploratori quando partivano da Lisbona.

Tra le figure interessanti c'è il re Afonso V (2) inginocchiato, che rappresenta il sostegno della monarchia portoghese alle costose spedizioni. Vasco da Gama (3), che scoprì la rotta marittima per l'India, è raffigurato dietro il re. Ferdinando Magellano (5) è commemorato qui, poiché, sebbene abbia circumnavigato il globo sotto il patrocinio spagnolo, era portoghese. Bartolomeu Dias (11) e Diogo Cão (12) sono mostrati mentre piantano un Padrão.

Il lato orientale  Padrão dos Descobrimentos figures

Legenda: 1) Infante D. Henrique (Enrico il Navigatore) 2) Afonso V di Portogallo (Re del Portogallo) 3) Vasco da Gama (che scoprì la rotta marittima per l'India) 4) Pedro Álvares Cabral (che scoprì il Brasile) 5) Ferdinando Magellano (il primo a circumnavigare il globo) 6) Nicolau Coelho (navigatore) 7) Gaspar Corte Real (che scoprì la Groenlandia e l’isola di Terranova) 8) Martim Afonso de Sousa (navigatore) 9) João de Barros (cronista) 10) Estêvão da Gama (capitano) 11) Bartolomeu Dias (che scoprì il Capo di Buona Speranza) 12) Diogo Cão (il primo a raggiungere il fiume Congo) 13) António de Abreu (navigatore) 14) Afonso de Albuquerque (il secondo viceré delle Indie) 15) San Francesco Saverio (santo missionario) 16) Cristóvão da Gama (capitano)

Il lato occidentale raffigura i finanziatori e i sostenitori del "Secolo delle Scoperte". Quando si osserva questo lato del monumento, si guarda lungo l'estuario del Tejo verso Lisbona, a significare che queste figure non erano esploratori. Tra le figure notevoli ci sono Pêro da Covilhã (9) che tiene una bandiera dei Templari, a riflettere i suoi legami con l'Ordine del Cristo, e il poeta Luís de Camões (12) con i suoi manoscritti. Filippa di Lancaster (16) è l'unica donna del monumento e fu la madre di Enrico il Navigatore.

Il lato occidentale Padrão dos Descobrimentos figures

Legenda:1) Infante D. Henrique (Enrico il Navigatore) 2) Fernando (figlio di Re Giovanni I) 3) João Gonçalves Zarco (navigatore) 4) Pêro de Alenquer (pilota navale) 5) Gil Eanes (navigatore) 6) Pedro Nunes (matematico) 7) Pêro Escobar (pilota navale) 8) Jácome de Mallorca (cartografo) 9) Pêro da Covilhã (esploratore) 10) Gomes Eanes de Zurara (cronista) 11) Nuno Gonçalves (pittore) 12) Luís de Camões (poeta) 13) Enrico di Coimbra (missionario francescano) 14) Gonçalo de Carvalho (missionario domenicano) 15) Fernão Mendes Pinto (esploratore) 16) Filipa di Lancaster (Regina del Portogallo) 17) Infante Pedro (figlio del Re Giovanni I del Portogallo)

Enrico il non-navigatore...

L’Infante Dom Henrique (1394-1460) è comunemente noto con il titolo di "Enrico il Navigatore" ed è la figura chiave sul Padrão dos Descobrimentos, sostenuto da entrambi i gruppi di personaggi sui lati est e ovest del monumento.

In realtà, dopo aver attraversato solo una volta il Marocco, Enrico non guidò mai alcuna spedizione marittima, e non era nemmeno un marinaio o un cartografo. Il termine "il navigatore" apparve in combinazione con il nome di Enrico solo dal XIX secolo, dopo essere stato reso celebre dagli storici tedeschi e britannici.

Anche se Enrico non era un navigatore, acquisì la sua storica reputazione finanziando spedizioni lungo la costa occidentale africana durante il suo regno. Trascorse la gran parte della vita a Sagres, all'estremità sud-occidentale del Portogallo e dell'Europa continentale.

Approfondimento storico: i portoghesi romanticizzano l'Età delle Scoperte, e in effetti i viaggi su queste piccole navi furono audaci e coraggiosi. Tuttavia, furono anche accompagnati da atti di barbarie e brutalità estreme. In meno di dieci anni (1501-1511) i portoghesi eliminarono completamente i commercianti arabi dall’Oceano Indiano e sottomisero regni dal Mozambico al Kerala con la paura e la forza del cannone portoghese.

Il mosaico della Rosa dos Ventos

Davanti al Padrão dos Descobrimentos c'è un bellissimo mosaico largo 50 metri che raffigura una rosa dei venti, con una mappa centrale che illustra tutti i paesi verso cui il Portogallo navigò nel XVI secolo. Questa intricata opera d'arte, conosciuta come Rosa dos Ventos, fu installata nel 1960 come dono del Sudafrica in commemorazione del 500º anniversario della morte di Enrico il Navigatore, avvenuta il 13 novembre 1460.

Rosa dos Ventos mosaico Lisbona

La Rosa dos Ventos vista dalla cima del Padrão dos Descobrimentos

Storia del Padrão dos Descobrimentos

Il Padrão dos Descobrimentos fu originariamente costruito come monumento temporaneo per l'Esposizione Mondiale del 1940 che si tenne a Lisbona. Questo evento aveva lo scopo di aumentare il commercio durante i duri anni della crisi economica e di migliorare la posizione di neutralità del Portogallo in mezzo alle crescenti tensioni nel mondo. Il monumento originale fu costruito in legno e gesso, con l'intenzione di smantellarlo dopo la fiera.

Durante le fasi successive della dittatura dell'Estado Novo ci fu una tendenza all’idealizzazione romantica della storia portoghese e il Monumento alle Scoperte fu convertito in una struttura permanente.

La ricostruzione fu completata nel 1960 per coincidere con il 500º anniversario della morte di Enrico il Navigatore, e questa celebrazione fu sostenuta dalla dittatura dell'Estado Novo. La figura di Enrico il Navigatore si trova alla testa del monumento, con lo sguardo rivolto verso l'Oceano Atlantico.

I nostri migliori articoli su Lisbona

Top 10  Lisbona
Dove soggiornare Lisbona
3 giorni a Lisbona
Itinerario a piedi di un giorno Lisbona
I segreti di Lisbona
Vita notturna a Lisbona
hotel Lisbona
Gite in giornata Lisbona
Spiagge di Lisbona
1 settimana Lisbona
48 ore Lisbona
Tramonti di Lisbona
Lisbona homepage
Quartiere Baixa Lisbona
Musei e gallerie Lisbona
Quartiere alfama Lisbona
Costo di una vacanza Lisbona
belem Lisbona
24 ore Lisbona
tram 28 Lisbona
lisbona Punti panoramici
sintra
it - es fr uk de

LisbonLisboaPortugal.com

La miglior guida indipendente a Lisbona

Top 10  Lisbona
Dove soggiornare Lisbona
3 giorni a Lisbona
Itinerario a piedi di un giorno Lisbona
I segreti di Lisbona
Vita notturna a Lisbona
hotel Lisbona
Gite in giornata Lisbona
Spiagge di Lisbona
1 settimana Lisbona
48 ore Lisbona
Tramonti di Lisbona
Lisbona homepage
Quartiere Baixa Lisbona
Musei e gallerie Lisbona
Quartiere alfama Lisbona
Costo di una vacanza Lisbona
belem Lisbona
24 ore Lisbona
tram 28 Lisbona
lisbona Punti panoramici
sintra
Top 10  Lisbona
Dove soggiornare Lisbona
3 giorni a Lisbona
Itinerario a piedi di un giorno Lisbona
I segreti di Lisbona
Vita notturna a Lisbona
hotel Lisbona
Gite in giornata Lisbona
Spiagge di Lisbona
1 settimana Lisbona
48 ore Lisbona
Tramonti di Lisbona
Lisbona homepage
Quartiere Baixa Lisbona
Musei e gallerie Lisbona
Quartiere alfama Lisbona
Costo di una vacanza Lisbona
belem Lisbona
24 ore Lisbona
tram 28 Lisbona
lisbona Punti panoramici
sintra