LisbonLisboaPortugal.com

La miglior guida indipendente di Lisbona

Home page - Top 10 - I segreti di Lisbona - Dove soggiornare? - 24 ore - 3 giorni - 1 settimana - Gite in giornata - Spiagge - Alfama - Belem

Lisbona in tre giorni – Itinerario e tour consigliati

Tre giorni sono un periodo di tempo ideale per scoprire Lisbona in profondità. Avrete tempo sufficiente per visitare tutti i principali luoghi di interesse, approfittare della sua briosa vita notturna, assaporare la cucina regionale e, in definitiva, fare rientro con vividi ricordi di questa splendida città.

Questo articolo offre alcuni consigli per un tour di tre giorni a Lisbona, sia che questi costituiscano una breve vacanza a sé, sia che si tratti di una tappa di un viaggio attraverso il Portogallo.

Nota: questa guida si focalizza esclusivamente sulla città di Lisbona e non sulla regione circostante. Tuttavia, è possibile effettuare molte piacevoli escursioni che possono giustificare l’estensione della vacanza a un’intera settimana.
Articoli correlati: Presentazione di Lisbona - 24 ore a LisbonaUna settimana a Lisbona - Top 10 di Lisbona

Itinerario consigliato per trascorrere tre giorni a Lisbona

Quella che segue è la panoramica del tour che consigliamo per un soggiorno di tre giorni a Lisbona:
• 1° giorno, mattina – Quartieri Alfama e Baixa
• 1° giorno, pomeriggio – Quartieri Chiado, Bairro Alto e Cais do Sodre
• 1° giorno, sera – Esibizioni dal vivo di musica fado e ristoranti e bar di Baixa
• 2° giorno, maggior parte della giornata – Quartiere Belem
• 2° giorno, ultima parte della giornata – Tour di Lisbona sul tram numero 28
• 2° giorno, sera – Una fantastica serata a Bairro Alto e Cais do Sodre (il venerdì o il sabato sera)
• 3° giorno, mattina – Parque das Nações
• 3° giorno, pomeriggio – Parque Eduardo e Av. da Liberdade oppure il Museu Calouste Gulbenkian
• 3° giorno, sera – Alcântara, Moli di Santo Amaro e LxFactory

Nota: molti turisti sostituiscono il programma del terzo giorno con un’escursione a Sintra, che è senz’altro una buona alternativa se vi trovate a Lisbona per ilfine settimana o se avete poco tempo. Ricordate che questo articolo si concentra su una visita di tre giorni alla sola Lisbona: per consultare la guida di Sintra basta cliccare qui..

Per questo itinerario non sarà necessario noleggiare un’auto, anche perché a Lisbona i servizi pubblici sono eccellenti e l’utilizzo dei taxi è piuttosto economico.
La sezione successiva descrive nel dettaglio ciascuna delle tre giornate ed è corredata da link a ulteriori informazioni e approfondimenti.

 

 

Lisbona, itinerario di tre giorni
1° giorno, mattino – Quartieri Alfama e Baixa

Al mattino suggeriamo di esplorare i due quartieri centrali di Baixa e Alfama, molto diversi tra loro. Entrambi hanno una lunga storia alle spalle ed è lì che si trovano molti dei monumenti iconici di Lisbona.

Il quartiere Baixa venne completamente distrutto dal devastante terremoto del 1755 e la ricostruzione rappresentò uno dei primi esempi di struttura a reticolo. Baixa racchiude maestose piazze e ampi viali fiancheggiati da grandi edifici barocchi. I principali punti di interesse del quartiere sono:
• la Praça do Comércio, la piazza più emblematica di Lisbona, nonché centro di commercio storico;
• la vista panoramica sulla città dalla cima dell’Arco da Rua Augusta;
• l’affollata via dello shopping di Rua Augusta, con i suoi caffè all’aperto e gli stravaganti negozi turistici;
• l’Elevador de Santa Justa, un ascensore in stile neogotico;
• il tradizionale Ginjinha bar, dove assaggiare il Ginjia, il tipico liquore dolce a base di amarene.
Articoli correlati: Guida di Baixa - Elevador de Santa Justa

Alfama è il quartiere più antico di Lisbona, esattamente agli antipodi rispetto alla maestosità e al rigore di Baixa. Si tratta di un labirinto di vie acciottolate e vicoli che si snodano dall’estuario del Tago fino al castello. Originariamente Alfama si trovava al di fuori delle mura della città e vi abitavano i più poveri.

In seguito, il quartiere divenne la cupa residenza di marinai e lavoratori del porto. Fortunatamente al giorno d’oggi il quartiere ha subito una trasformazione diventando una delle zone più eleganti e piacevoli della città.

Le principali attrattive di Alfama sono:
• il Castelo de Sao Jorge, il castello che si erge alto sopra la città;
• la Cattedrale Sé de Lisboa, con le sue torri gotiche e le massicce fortificazioni;
• la Igreja de Santo António, costruita sul luogo di nascita del santo patrono di Lisbona;
• il labirinto di vie medievali che attraversano Alfama, piacevolissime e tutte da esplorare;
• una corsa sul tram numero 28, che sferraglia e cigola attraverso il quartiere;
• il punto panoramico di Portas do Sol, con i suoi fantastici scorci su Alfama.
Articoli correlati: Guida di AlfamaGuida al tram 28 - Il Castelo de São Jorge

1° giorno, pomeriggio – Quartieri Cais do Sodre, Chiado e Bairro Alto

Nel pomeriggio consigliamo di visitare la zona ad ovest di Baixa, che include i quartieri di Cais do Sodre, Chiado e Bairro Alto.

Baixa è collegato a Cais do Sodre da una piacevole passeggiata che, costeggiando il fiume, si snoda lungo la Ribeira das Naus, dalla Praça do Comércio fino al Jardim de Roque Gameiro. Questo percorso termina vicino al Timeout Market, situato nel vecchio Mercado da Ribeira, dove si consiglia vivamente di fare un buon pranzetto.

Cais do Sodre era un quartiere a luci rosse che è stato rimodernato ed è divenuto un quartiere molto trendy, dalla briosa vita notturna, che ancora mantiene il suo carattere sincero e schietto. Dal terminal dei traghetti di Cais do Sodre è possibile attraversare l’estuario del Tago verso Cacilhas su uno dei traghetti per pendolari (2,50 euro andata e ritorno). Questo tragitto garantisce fantastici scorci panoramici su Lisbona e il ponte sospeso.

Storicamente Chiado era il quartiere degli artisti, dove gli intellettuali portoghesi si riunivano nei caffè per discutere le questioni del giorno. Oggi è il quartiere dei teatri e la sua piazza centrale è dedicata al più celebre poeta portoghese: Luis de Camões.

Bairro Alto è il cuore della vita notturna di Lisbona. Se di giorno può sembrare un po’ spoglio, la sera si anima e cambia completamente volto: gaudenti avventori riempiono i numerosi piccoli bar e le note del fado suonato dal vivo si diffondono lungo le strade e scivolano tra i vicoli.

I punti salienti di questo itinerario pomeridiano includono:
• la Ribeira das Naus, dove i lisboetas (gli abitanti di Lisbona) vengono a cercare ristoro nelle calde giornate estive;
• l’ampia scelta, a prezzi ragionevoli, di cibi gourmet nel Timeout Market;
• le rovine della Igreja do Carmo, il monumento permanente al terremoto del 1755;
• un caffè in uno dei più antichi bar di Lisbona, il Café A Brasileira;
• il punto panoramico della Praça da Alegria, con i suoi scorci su Baixa e sul castello;
• lo splendido interno della Igreja de Sao Roque, una delle prime chiese gesuite al mondo;
• una corsa sull’Elevador da Glória.
Articoli correlati: Guida di Chiado e Bairro Alto

1° giorno, sera –Bar a Baixa/Alfama ed esibizioni dal vivo di fado

Per questa prima serata, cena in uno degli eccellenti ristoranti all’aperto di Baixa e, a seguire, uno spettacolo di fado nei quartieri di Alfama o Bairro Alto. Il fado è l’ipnotico stile musicale che trae ispirazione dal cordoglio delle mogli dei marinai, in cui una solista accompagnata dalla chitarra classica, intona emozionanti melodie.

Hai già prenotato il tuo hotel?

La domanda d'alloggio per l'alta stagione è molto alta, quindi ti consigliamo di prenotare le tue camere d'albergo adesso, prima che finiscano. Per controllare gli attuali prezzi e la disponibilità, inserisci le date della tua vacanza nella casella di ricerca seguente:

Booking.com

2° giorno, mattino – Il quartiere Belem

Belem è un pittoresco quartiere ad ovest di Lisbona, adagiato lungo le rive settentrionali dell’estuario del Tago. Il suo nome è strettamente legato ai grandi esploratori portoghesi: fu qui che Vasco da Gama trascorse la sua ultima notte prima dello storico viaggio verso l’India.

Le aree verdi e gli spazi aperti che oggi caratterizzano Belem ospitavano un tempo i grandi cantieri navali e i porti da cui nel Quattrocento partirono molte spedizioni dirette in Brasile, Africa e India. In seguito, l’oro e le ricchezze giunte in Portogallo dalle colonie sovvenzionarono la costruzione del maestoso Mosteiro dos Jeronimos. A commemorazione di questi trascorsi marinareschi, si erge l’imponente monumento Padrao dos Descobrimentos.

La Torre di Belem è un affascinante fortino del XVI secolo, edificato a protezione della città dagli attacchi provenienti dal mare ed è il simbolo di Lisbona. Il Centro Cultural de Belém fu costruito per ospitare la Presidenza dell’Unione Europea nel 1992 e attualmente ospita il Museu Coleção Berardo, la più nota galleria d’arte della città (l’ingresso è gratuito).

Altri luoghi di interesse di Belem comprendono il memoriale di guerra Aos Combatentes do Ultramar, il museo MAAT, il Museu de Marinha, il Museu Nacional dos Coches e la residenza del presidente. C’è davvero molto da vedere a Belem: si potrebbe facilmente trascorrervi un’intera giornata ricca di piacevoli visite.
Suggerimento:
suggeriamo di acquistare il biglietto illimitato di 24 ore per i mezzi pubblici, così da poter utilizzare i tram senza restrizioni (tram 15 per Belem e tram 28 per il pomeriggio).
Articoli relativi: Guida di Belem - Torre di Belem - tram 15

2° giorno, pomeriggio – Corsa sul tram numero 28

Per l’ultima parte della giornata, non perdetevi una corsa sul tram numero 28 e, lungo il tragitto, una visita ai diversi luoghi di interesse e ai quartieri che attraversa. Eccone alcuni, tra quelli non inclusi nella visita del primo giorno, situati in prossimità del percorso del tram:
• la Basilica da Estrela, una maestosa basilica dal notevole tetto a cupola;
• il Jardim da Estrela, un parco molto rilassante;
• il quartiere Estrela, fiorente e tranquillo;
• il Palácio da Assembleia da República, l’edificio neoclassico del parlamento portoghese;
• il quartiere Graca, una fantastica zona in cui assaporare la vita quotidiana portoghese;
• Miradouro da Graça, il miglior belvedere di Lisbona.
Articoli correlati: Guida al tram numero 28

2° giorno, sera – Una fantastica serata a Bairro Alto e Cais do Sodre (venerdì o sabato)

Consigliamo di trascorrere questa seconda serata nei quartieri di Bairro Alto e Cais do Sodre (gli eventi migliori si tengono nel fine settimana). La serata inizia nei piccoli bar di Bairro Alto, ma ben presto si esce in strada, punto di incontro per persone di ogni età, estrazione e nazionalità.

Quando i locali di Bairro Alto chiudono, la festa continua ai piedi dalla collina, verso la Via Rosa, nel quartiere di Cais do Sodre, dove i nottambuli si divertirtono fino all’alba. Per la musica dal vivo, la scelta giusta è il Music Box, sempre sulla Via Rosa.

3° giorno, mattino – Parque das Nações

Il Parque das Nações, costruito in occasione di Expo 1998, rappresenta il volto più moderno di Lisbona. Dopo Expo 1998 la zona è stata trasformata in un centro d’affari noto in tutto il Portogallo. Attualmente il quartiere coniuga un’architettura audace a giardini ben curati e giochi d’acqua.

Qui la principale attrazione turistica è l’Oceanário de Lisboa, un sorprendente acquario suddiviso in quattro enormi vasche che rappresentano i quattro oceani. Ma il Parque das Nações offre anche molto altro:
• la funivia;
• il centro commerciale Vasco da Gama;
• la Ciência Viva, un museo delle scienze estremamente interessante per i più piccini;
• la notevole architettura dell’Estação do Oriente;
• una rinfrancante passeggiata sul lungomare.
Articoli correlati: Guida al Parque das Nações.

3° giorno, pomeriggio – Parque Eduardo VII e Avenida da Liberdade oppure il Museu Calouste Gulbenkian

Il nostro consiglio per il pomeriggio è concedersi una bella passeggiata attraverso il Parque Eduardo VII e lungo la Avenida da Liberdade, verso il quartiere Baixa. Sarà piacevole e rilassante, perché il tragitto è tuttoa in discesa!

Il Parque Eduardo VII è un parco ornamentale in cui prendere una boccata d’aria fresca e lasciarsi alle spalle per un po’ i ritmi frettolosi della città. L’Avenida da Liberdade, è il viale alberato per lo shopping più elegante di Lisbona, ricco di boutique e ristoranti esclusivi.

All’estremità meridionale della Avenida da Liberdade si apre, intorno a un torreggiante obelisco e un bellissimo teatro art déco, la maestosa piazza Praça dos Restauradores. Chi ha ancora qualche energia da spendere può visitare il Principe Real, uno dei quartieri più esclusivi di Lisbona.

Una possibile alternativa per il pomeriggio è una visita al Museu Calouste Gulbenkian, che ospita una delle più belle collezioni d’arte private della regione: un’eterogenea raccolta di antichi artefatti (egizi, persiani, asiatici) e opere pittoriche dell’arte classica europea (Rubens, Rembrandt e Van Dyck). Per ulteriori informazioni visitare: https://gulbenkian.pt/museu/en/

3° giorno, sera – Alcântara, Moli di Santo Amaro e LxFactory

Il quartiere di Alcântara, dove si trovano i Moli di Santo Amaro e la LxFactory, si sta rapidamente trasformando in una delle zone più raffinate di Lisbona. I Moli di Santo Amaro sorgono all’ombra del ponte sospeso 25 de Abril.

Queste strutture, in precedenza adibite a magazzini, sono state trasformate in eleganti bar e ristoranti chic. Nei pressi si trova la LxFactory, centro della scena artistica di Lisbona, con i suoi ristoranti e bar alla moda e i negozi dallo stile alternativo.

it - en es fr de

LisbonLisboaPortugal.com