LisbonLisboaPortugal.com

La miglior guida indipendente di Lisbona

Home page - Top 10 - I segreti di Lisbona - Dove soggiornare? - 24 ore - 3 giorni - 1 settimana - Gite in giornata - Spiagge - Alfama - Belem

Il quartiere Belem di Lisbona – Guida turistica

Belem è un affascinante quartiere situato nella parte occidentale di Lisbona, in cui sorgono molte delle principali attrazioni turistiche della città.

Originariamente Belem era la zona dei moli e dei cantieri navali; da qui nel XV secolo partirono le navi che percorsero le rotte marittime alla scoperta dell’India, dell’Africa orientale e del Brasile. Questo ricco patrimonio marittimo viene commemorato nel quartiere insieme agli stravaganti edifici finanziati dalle ricchezze che il Portogallo ottenne dalle proprie colonie.

 

 

Per i visitatori Belem è uno dei migliori quartieri di Lisbona, che offre fantastiche attrazioni turistiche, musei e splendidi panorami sull’estuario del Tago. Belem è diverso dal resto di Lisbona: è ricco di parchi, piazze alberate e spazi verdi, una vera boccata d’aria fresca rispetto al caos del centro città.

Belem è uno dei nostri quartieri preferiti di Lisbona e vi consigliamo vivamente di visitarlo durante il vostro soggiorno in città. Questo articolo offe una presentazione del quartiere e include un possibile itinerario, dettagli sulle principali attrazioni turistiche e informazioni di viaggio.
Articoli correlati: Presentazione di LisbonaIl quartiere Baixa - Il quartiere Alfama

Attrazioni di Belem

I nostri suggerimenti per un itinerario di visita di Belem

Questa sezione illustra i nostri suggerimenti per una visita di mezza giornata del quartiere Belem; si tratta dell’itinerario che consigliamo ad amici e parenti che si recano a Belem per la prima volta.
Ecco la mappa interattiva dell’itinerario che vi proponiamo:

La maggior parte dei visitatori raggiunge il centro di Lisbona con il tram E15, ma se questo risultasse tropo affollato, ricordate che l’autobus 728 segue la stessa tratta. Sia la fermata del tram che quella dell’autobus (1) sono vicine al magnifico Mosteiro dos Jeronimos (2) (generalmente 45 minuti per la visita).

Torre de Belem

La Torre di Belem e la zona occidentale del quartiere

In base all’orario della giornata, la coda per l’ingresso al monastero può essere molto lunga e potrebbe essere più facile optare per l’Igreja Santa Maria de Belem (3) (15 minuti, ingresso gratuito), che è altrettanto affacinante.

Dal monastero attraversate il Jardim da Praça do Império (4) in direzione del Tago; un sottopassaggio passa al di sotto della linea ferroviaria. Lo spettacolare Padrão dos Descobrimentos (5) (30 minuti), commemora gli esploratori portoghesi del XV secolo. Dalla cima del monumento si può ammirare il miglior panorama di Belem e si possono scattare magnifiche foto.

La parte successiva della visita include una piacevole passeggiata in riva al fiume (1 km), dove potrete ammirare il vecchio faro di Belem (6), i moli Bom Sucesso (7) e il monumento Sacadura Cabral (8) prima di giungere alla Torre de Belem (9) (visita di 20 minuti). Questo affascinante, piccolo forte è il monumento più fotografato di Lisbona; tuttavia, non vale la pena fare la lunga coda necessaria per visitare l’interno, assai austero.

Nelle vicinanze sorgono il the Monumento aos Combatentes do Ultramar (10), un memoriale di guerra, e il Museu do Combatente (11), un museo militare (30 minuti, visita facoltativa).

La miglior galleria d’arte contemporanea di Lisbona è la Coleção Berardo (12) (45 minuti), ospitata nel CCB (Centro Cultural de Belém). Questo vasto complesso venne costruito nel 1992 per ospitare il Parlamento europeo. Il Museu da Marinha (13) (30 minuti, visita facoltativa) illustra dettagliatamente la storia marittima portoghese.

Padrao dos Descobrimentos lisbon

Il Padrao dos Descobrimentos celebra la storia marittima del Portogallo

A questo punto sarete sicuramente stanchi: è il momento di prendere un caffé accompagnato da Pastéis de Belém (una tortina alla crema particcera) alla Fábrica Pastéis de Belém (14), dove tradizionalmente viene preparato questo dolce. Se invece preferite sfuggire alle masse di turisti, il Jardim Botânico (15) costituisce un ambiente tranquillo e rilassante, oltre che bellissimo.

Il Palácio Nacional de Belém (16), di colore rosa, è la residenza ufficiale del presidente del Portogallo; vi passerete davanti recandovi all’affascinante Museu Nacional dos Coches (17) (Museo delle carrozze, 40 minuti). Questo museo unico espone sontuose carrozze trainate da cavalli; una sezione del museo è ospitata nel maneggio reale.

La visita prosegue con una piacevole passeggiata lungo le rive del fiume (18) fino al modernissimo Museo MAAT (19). Dal tetto del museo si gode di una splendida vista sul Ponte 25 de Abril e sul Tago. La prima centrale elettrica di Lisbona, la Centrale Tejo (20) (30 minuti, visita facoltativa), è stata ristrutturata e ospita uno splendido museo che piacerà a tutti coloro che sono interessati ai macchinari giganti.

Lungo la strada di ritorno alla fermata del tram o dell’autobus (1), attraversate i graziosi Jardim Afonso de Albuquerque (21) e Jardim de Belém (22).

Un’escursione a Belem

Un buon modo per visitare Belem è partecipare a un tour organizzato. Da sei anni collaboriamo con Getyourguide. Ecco un elenco dei loro migliori tour di Belem:

Le attrazioni turistiche di Belem

La prossima sezione illustra nel dettaglio i principali monumenti e attrazioni di Belem.

Il Mosteiro dos Jeronimos

Questo stravagante monastero è stato finanziato con il 5% delle tasse imposte sull’importazione delle spezie in Portogallo. Originariamente progettato come edificio modesto, le grandi ricchezze derivanti dalle colonie ne prolungarano la costruzione per cinquant’anni, arrivando a realizzare uno degli edifici portoghesi che vanta la maggior quantità di decorazioni.

Il luogo è strettamengte legato alla storia dei primi esploratori: ad esempio Vasco da Gama trascorse qui la notte prima della partenza per il suo epico viaggio verso le Indie. In seguito la chiesa divenne il luogo in cui le mogli dei marinai si recavano a pregare affinché i loro cari facessero ritorno sani e salvi. Il monastero è una visione mozzafiato per via dei magnifici intagli in pietra che decoranto l’intero edificio. Tuttavia la coda per l’ingresso è molto lunga…

Suggerimento: la coda per entrare al Mosteiro dos Jeronimos può essere spaventosamente lunga, mentre non c’è mai attesa per visitare la chiesa, in cui l’ingresso è gratuito.

Il Padrão dos Descobrimentos

Il Padrão dos Descobrimentos (Monumento alle Scoperte) è uno dei simboli di Lisbona. Da lontano richiama il rigoroso stile architettonico del realismo socialista, ma da vicino vanta dettagli estremamente verosimili che conferiscono una personalità unica a ognuno dei personaggi rappresentati.

Sul lato ovest del monumento sono rappresentati gli esploratori, sul lato est alcuni dei principali finanziatori, mentre sulla parte anteriore si trova la statua di Enrico il Navigatore, il principale artifice dell’epoca d’oro delle scoperte nella storia portoghese. Il monumento è progettato in modo assai ingegnoso: ha l’aspetto della prua di una nave affacciata sull’estuario, mentre la parte posteriore rappresenta una croce latina.

Inoltre, la sommità del Padrão dos Descobrimentos ospita una piattaforma panoramica a ben 52 metri d’altezza (ingresso 5€), che offre splendidi panorami sul Mosteiro dos Jeronimos, sull’estuario del Tago e su Belem.

La Torre de Belem

La splendida Torre de Belem un tempo si ergeva al centro dell’estuario del Tago per difendere la città dagli attacchi via mare. Pur trattandosi di una struttura difensiva secondaria, la Torre de Belem è stata realizzata con grande maestria ed è decorata da magnifici intagli in pietra, tipici dello stile architettonico manuelino.

La Torre de Belem è più bella vista da fuori; l’interno infatti è un po’ scialbo. Un aspetto particolare è la presenza di un intaglio in pietra che rappresenta un rinoceronte, la prima testimonianza della conoscenza di questo animale in Europa.
Articoli correlati: La Torre de Belem

Il Centro Cultural de Belem

Il Centro Cultural de Belem è stato costruito nel 1992 come sede della presidenza della CEE. Al giorno d’oggi questo ampio complesso include sale da concerto, sale per mostre e il Museu Coleção Berardo, la miglior galleria d’arte contemporanea di Lisbona.
Sito web del Museu Coleção Berardo: http://museuberardo.pt

El Centro Cultural de Belém
Il Museu Nacional dos Coches

Il Museu Nacional dos Coches espone una delle più affascinanti collezioni di nicchia di Lisbona: carrozze reali trainate da cavalli. Questa collezione di splendide carrozze decorate copre un arco di molti secoli e include anche veicoli utilizzati dai reali d’Europa. Il museo è costituito da due edifici: la collezione principale è esposta in un complesso all’avanguardia, mentre una collezione secondaria più ridotta è esposta nell’ex palazzetto reale.
Sito web ufficiale: http://museudoscoches.gov.pt/pt/

Fábrica Pastéis de Belém

La Fábrica Pastéis de Belém è il luogo in cui viene tradizionalmente preparata la deliziosa Pastel de Belém, una tortina alla crema pasticcera chiamata anche Pastel de Nata. Una visita di Belem non è completa se non assaggiate questo dolce in questa chiassosa e caotica caffetteria.

Il Pastel de Belém è la tortina alla crema pasticcera originariamente preparata per la prima volta nel 1850; la ricetta è un segreto custodito gelosamente. Altri panifici hanno tentato di imitare la ricetta originale, realizzando tortine alla crema pasticcera dal sapore simile, note come Pastel de Natas. Per fare un paragone, pensate alla Coca-Cola/Pepsi e a una versione generica della stessa bibita.

Pertanto, quando assaggiate il Pastel de Belém, gustate la ricetta originale, sempre uguale da oltre 150 anni.

Aneddoto: molte torte e crostate tradizionali del Portogallo hanno un ripieno preparato con il turlo d’uovo come base e venivano originariamente preparate dai panifici vicini ai principali monasteri. Il motivo è che i monaci utilizzavano l’albume dell’uovo per inamidare gli abiti religiosi e donavano il tuorlo ai panifici nelle vicinanze. Per questa ragione il produttore originale del Pastéis de Belém è vicino al Mosteiro dos Jerónimos!

Il Palácio de Belém

Il Palácio de Belém, di colore rosa, è la residenza ufficiale del presidente del Portogallo.

Palacio Nacional Belem
Il Museu de Marinha

Il Museu de Marinha illustra nei dettagli la storia marinara portoghese ed è ospitato nella parte occidentale del Mosteiro dos Jeronimos. Il museo è diviso in due sezioni: la prima contiene manufatti storici e numerosi modelli di imbarcazioni, mentre la seconda espone yacht reali e magnifici velivoli.
Sito web del Museu de Marinha: https://ccm.marinha.pt/pt/museu

Jardim da Praça do Império

Jardim da Praça do Império è una delle piazza più grandi d’Europa, costellata di giardini acquatici e con una grande fontana al centro.

Monumento aos Combatentes do Ultramar

Il Monumento aos Combatentes do Ultramar è un memoriale di guerra dedicato ai soldati portoghesi caduti nel corso delle rivolte per la decolonizzazione africana degli anni Sessanta e Settanta. Sul muro che circonda il memoriale sono incisi i nomi di tutti i caduti.

The Monumento Combatentes Ultramar Lisbon

Come raggiungere Belem

Belem si trova 5 km a ovest del centro di Lisbona e del quartiere Baixa. Il modo più facile per raggiungere Belem è utilizzare il tram 15, che parte da Praça do Comércio. Il tragitto dura 15 minuti e un biglietto singolo acquistato direttamente sul tram costa 3,00€. È disponibile anche un un biglietto per i trasporti pubblici valido per 24 ore che costa 6,40€, ma è possibile acquistarlo solo presso le stazioni della metropolitana, e non sul tram. La fermata per Belem si chiama "Belem-Jeronimos" e si trova vicino al Mosteiro dos Jerónimos.

Il tram può essere molto affollato. Una buona alternativa è raggiungere Belem con l’autobus 728, che attraversa Praça do Comércio e Belem per poi recarsi a Restelo. Il biglietto singolo è più conveniente di quello del tram e costa 2,00€.
Articoli correlati: Tram E15

it - fr en es pt de

LisbonLisboaPortugal.com